Il Fermi a Teatro, rassegna teatrale


Il Teatro è un’attività preminente nella vita scolastica dei fermiani, non solo per quelli che vi partecipano in prima persona, ma spesso per l’intera comunità scolastica. Molti, chi più e chi meno direttamente, sono coinvolti nel lungo percorso che termina (quasi contemporaneamente all’anno scolastico) con lo spettacolo finale, di cui a lungo si vocifera.

Non è raro sentir parlare nei corridoi del titolo scelto per l’anno in corso né pare strano udire i ragazzi citare le battute più riuscite della rappresentazione, anche a distanza di mesi: così occorre che parlando de “le campane dell’Apocalisse”, “la maionese” o “sono proprio io, sono Fra Cristoforo” molti coglieranno ben noti riferimenti; ancora, capita sovente ai nostri giovani “attori” di sentirsi salutare durante le ricreazioni o invocare da un professore col nome del personaggio da loro portato in scena.

È questo clima che porta spesso ad identificare un anno scolastico con lo spettacolo inscenato a giugno, è questo nodo stretto con la vita ordinaria degli studenti che ci ha portati a voler dare uno spazio anche all’attività dalla partecipazione più nutrita in tutto il liceo: 50 anni di storia sono stati segnati, seppur non fin dall’inizio, da una lunga e ricca storia di laboratori teatrali. Storie di ragazzi come noi, storie narrate dai grandi della letteratura e rielaborate dagli studenti, storie di guerra, pace, amore, odio, famiglia, amici; dai classici a testi meno conosciuti ma resi immortali agli occhi di chi vi ha partecipato (da ambo i lati del palco).

Abbiamo deciso di dare il risalto che si merita a una storia così grande. Grande perché composta di innumerevoli altre storie, alcune inventate, altre verosimili, e ancor di più reali perchè appartenenti alle persone che le hanno fatte rivivere. Da quest’idea nasce il concorso teatrale del Liceo Fermi, evento straordinario e primo in assoluto nel suo genere: a metà Febbraio, studenti ed ex studenti si esibiranno su base volontaria portando sul palco l’anima del teatro: gli individui. Spettacoli, sketch, monologhi e molto altro per celebrare non solo la scuola ma anche questa essenziale parte del suo spirito. Un solo tema, un solo limite: la creatività.

Un’ulteriore occasione per il liceo di riaffermare il suo legame indissolubile con la città, dal punto di vista non solo fisico: sarà il Teatro Verdi infatti a ospitare la serata conclusiva della rassegna, il 16 maggio 2019, la cui esibizione sarà riservata come premio ai vincitori del concorso. Le iscrizioni sono aperte, il Verdi attende! Partecipa anche tu! Tutte le informazioni necessarie sono presenti nel bando scaricabile nella pagina. Il modulo di iscrizione è scaricabile nella pagina o richiedibile all’indirizzo ufficiale dell’evento teatro.50annifermi@gmail.com

Luca Gomiero

LA LOCANDINA

SCARICA IL BANDO

SCARICA LA DOMANDA DI ISCRIZIONE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *