Zero Robotics la finale: parte il viaggio nello spazio

IL liceo Fermi è orgoglioso di comunicare che per la settima volta (su otto edizioni) i ragazzi del Fermi saranno protagonisti delle finali della prestigiosa e unica competizione di questo tipo sulla Stazione Spaziale Internazionale.
Sono 11 le squadre italiane giunte in finale, da Trapani a Napoli a Livorno a Vercelli, ma il palmares del liceo Fermi di Padova resta a tutt’oggi imbattuto (con le sue squadre ha totalizzato 3 primi, un secondo e 3 terzi posti)
I 10 ragazzi delle due squadre di quest’anno partiranno domenica mattina per raggiungere Alicante (Spagna) dove con molti altri team assisteranno lunedì 28/1 alle fasi di finale trasmesse direttamente dallo spazio dove gli astronauti
della 58^ missione dedicheranno 4 ore del prezioso tempo della ISS ad arbitrare le evoluzioni di minisatelliti-robot di test, usualmente utilizzati dal ricercatori del MIT e della NASA, ma questa volta programmati dai ragazzi.
Scopo del gioco: guidare un minisatellite ad agganciarne un altro in avaria e trascinarlo in zona di sicurezza.
Il tutto senza alcun controllo remoto, ma solo secondo le istruzioni programmate dai ragazzi.
Alcune squadre italiane potranno seguire l’evento nella prestigiosa sede del MIT di Boston. Un desiderio di molti che però si trova di fronte il muro dei costi. Le scuole non hanno certo i fondi per queste cose (specialmente i Licei) e solo alcuni hanno potuto accedere a supporti economici sufficienti, mentre tutti i finalisti sono ragazzi di eccellenza che meriterebbero un sostegno più concreto, anche dalle istituzioni stesse. Per fortuna ci sono anche dirigenti scolastici, enti locali e aziende che credono in questi ragazzi e forniscono il loro supporto e anche il Liceo Fermi può ringraziare anche una grande azienda se potrà accompagnare le due squadre ad Alicante.
In ogni caso è bene sottolineare che tutti gli esperti, astronauti, ingegneri aerospaziali e ricercatori che commentano questa competizione sono concordi nel sostenere che il raggiungimento della finale è di per sè una risultato davvero notevole:
“As ISS Finalists you are already winners!  You have the unique opportunity to see your code run in space!” dicono tutti ,
e i docenti e le scuole di tutta italia faranno sempre di tutto per supportare ragazzi di questo calibro.
Adesso non resta che fare il tifo per l’ultimo step di questa fantastica avventura, iniziata per gli italiani già a partire da luglio 2018.
Ma lunedì avremo comunque vinto: ci sarà la grandissima emozione di vedere uno strumento scientifico di altissimo livello muoversi nello spazio secondo le istruzioni stabilite da gruppetti di pochi ragazzi che hanno lavorato per mesi nascosti nelle aule delle scuole di tutto il mondo. E ci siamo anche noi.
E per noi, docenti e dirigenti scolastici, questa è una grandissima notizia.
 Prof. Renato Macchietto
Mentor delle due squade del liceo Fermi,
finaliste della Zero Robotics
High School Tournement 2018
Si ringrazia Solgar Italia, che ha reso possibile questa splendida avventura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *